PEDAGOGIA DELL’EMERGENZA

Insegnamento
PEDAGOGIA DELL’EMERGENZA
Insegnamento in inglese
PEDAGOGY OF EMERGENCY
Settore disciplinare
M-PED/01
Corso di studi di riferimento
SCIENZE PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 36.0
Anno accademico
2021/2022
Anno di erogazione
2022/2023
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
Sviluppo e Cooperazione Internazionale
Docente responsabile dell'erogazione
PAIANO ANNA PAOLA

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Nessuno

Conoscenza e comprensione


- Conoscere teoria, prassi e metodologia del discorso pedagogico in emergenza

- Riconoscere specificità e connessioni tra Pedagogia dell’emergenza e Pedagogia del benessere e della salute

- Comprendere i nessi e le relazioni tra interventi formativi e finalità di empowerment e promozione della resilienza

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

- Applicare i concetti principali del sapere pedagogico in contesti emergenziali

- Utilizzare le conoscenze teoriche e metodologiche per definire interventi in contesti di emergenza

- Saper riconoscere e interpretare dinamiche specifiche relative alle principali e differenziate problematiche formative ed educative in contesti di emergenza

 

Autonomia di giudizio

- Costruire un soggettivo e motivato punto di vista rispetto ai temi centrali del corso

- Saper selezionare modelli teorici di riferimento e strumenti metodologico-operativi per la pratica educativa in emergenza

- Saper valutare l'efficacia delle scelte formative e didattiche compiute rispetto alle ipotesi di intervento e ai soggetti coinvolti
- Saper attivare metacompetenze utili a costruire relazioni educative efficaci con i soggetti in situazione di emergenza


Abilità communicative

- Promuovere la capacità di presentare in modo chiaro e convincente i contenuti essenziali del corso

- Padroneggiare un linguaggio tecnico e specialistico adeguato
-Sviluppare competenze relative alla capacità di comunicare a interlocutori esperti e non esperti informazioni, dati, problemi e ipotesi di soluzione riguardanti le situazioni formative in emergenza, i progetti di intervento e le strategie di valutazione

 

Capacità di apprendimento

- Comprendere in modo autonomo le condizioni e i fattori di processo che rendono possibile la realizzazione di percorsi di sostegno educativo in situazioni di emergenza

- Gestire discussioni, lavori di gruppo e situazioni di problem solving utili nel lavoro d'equipe

- Identificare la dimensione operativa e applicativa delle conoscenze apprese
 

Il corso si propone di:

Ob. 1 Descrivere le linee teoriche, prassiche e metodologiche della pedagogia dell’emergenza

Ob. 2. Riconoscere le caratteristiche del campo di azione della Pedagogia dell’emergenza

Ob. 3 Approfondire i concetti di resilienza ed empowerment

Ob. 4. Approfondire criticamente alcune delle emergenze educative della contemporaneità

Ob. 5. Analizzare i legami tra Pedagogia dell’emergenza e Pedagogia del benessere e della salute

lezione frontale, attività laboratoriali, seminari di approfondimento

La prova è orale.
La prova sarà unica e finalizzata a verificare l’acquisizione dei saperi minimi e la capacità dello studente di comprendere le ricadute pedagogico-operative delle conoscenze acquisite.

Il colloquio orale avrà una durata minima di 15 minuti, sarà svolto nelle preposte sessioni d’esame e misurato in trentesimi.

Le domande formulate al colloquio d’esame verteranno sui temi trattati a lezione e/o nei libri di testo. La scelta della prova orale è data dalla volontà di mettere lo studente di fronte alla possibilità di argomentare teorie e prospettare soluzioni pedagogiche ai problemi educativi e formativi  propri dei contesti organizzativi. Ciò al fine di dimostrare in un’unica prova di aver raggiunto i risultati di apprendimento attesi sia in ordine alla conoscenza e comprensione delle principali teorie sia alla capacità di argomentare temi e problemi, mostrare un buon livello di riflessività e giudizio critico oltre a mostrare di saper comunicare efficacemente teorie e punti di vista attraverso un linguaggio scientifico e narrativo.


Criteri di valutazione: pertinenza della risposta alla domanda, chiarezza di esposizione, capacità di argomentazione e problematizzazione del tema trattato

G. Annacontini, A. Vaccarelli, E. Zizioli (a cura di). Sesto atto. Progedit, Bari  2022.

AA.VV., Bambini e bambine in fuga dalla guerra, Anicia, Roma 2022.

Semestre
Primo Semestre (dal 19/09/2022 al 13/01/2023)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)