DIGITAL ECONOMY TAX LAW

Teaching in italian
DIRITTO TRIBUTARIO DELL'ECONOMIA DIGITALE
Teaching
DIGITAL ECONOMY TAX LAW
Subject area
IUS/12
Reference degree course
DIGITAL MANAGEMENT
Course type
Bachelor's Degree
Credits
6.0
Teaching hours
Frontal Hours: 36.0
Academic year
2022/2023
Year taught
Course year
2
Language
ITALIAN
Curriculum
GENERALE

Teaching description

Teaching program is provisional and may be subject to changes

Per lo studio del diritto tributario dell’economia digitale è preferibile una conoscenza quantomeno basilare della materia giuridica e dei principali istituti di diritto tributario, che saranno comunque oggetto di trattazione nel corso, al fine di garantire l'acquisizione delle nozioni minime necessarie allo sviluppo del tema precipuo del corso.

L’insegnamento ha ad oggetto la fiscalità dell’economia digitale con particolare riferimento alle soluzioni già attuate, e ancora allo studio, per la risoluzione delle problematiche determinate dalle caratteristiche delle attività digitali. La parte speciale del corso è dedicata all’Imposta sui Servizi Digitali, di cui alla L. n. 145/2018.

Gli obiettivi formativi sono:

  1. Conoscenza e capacità di comprensione: acquisire conoscenze e capacità di comprensione che estendono e/o rafforzano quelle già acquisite da altri insegnamenti e che consentano di elaborare e/o applicare idee originali, spesso in un contesto di ricerca;
  2. Conoscenza e capacità di comprensione applicate: applicare conoscenze acquisite, capacità di comprensione e abilità nel risolvere problemi relativi a tematiche nuove in una logica interdisciplinare con le altre materie del corso di laurea;
  3. Autonomia di giudizio: capacità di integrare le conoscenze e gestire la complessità, nonché di formulare giudizi sulla base di informazioni limitate o incomplete, includendo la riflessione tra conoscenze acquisite e argomenti già noti;
  4. Abilità comunicative: comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità le proprie conclusioni, nonché le conoscenze e la ratio ad esse sottese, a interlocutori specialisti e non specialisti;
  5. Capacità di apprendere: capacità di apprendimento che consentano allo studente di continuare a studiare in modo auto-diretto ovvero autonomo;
  6. Fornire una compiuta conoscenza delle problematiche fiscali legate all’economia digitale e delle soluzioni allo studio in ambito internazionale e di quelle concretamente implementate dal legislatore italiano.

Lezioni frontali, esercitazioni e seminari

L’esame consisterà in una sola prova orale nella quale il candidato dovrà dimostrare il proprio livello di preparazione mediante la risposta a domande aventi ad oggetto il programma del corso. In particolare, in considerazione degli obiettivi formativi, il candidato dovrà dimostrare la padronanza della materia e non solo una mnemonica rappresentazione dei singoli argomenti trattati.

Nel periodo in cui gli esami si terranno telematicamente tramite Teams, sarà indicato il link della sessione. Previa identificazione in privato del candidato che dovrà esibire un documento di identità valido, l’esame si terrà nella sessione pubblica con possibilità di nominare sub-commissioni.

I testi ed il materiale consigliato non possono essere autonomamente sostituiti con appunti, dispense o altri volumi non equivalenti.

PARTE GENERALE

L’economia digitale come oggetto di studio giuridico e tributario

Il diritto tributario dell’economia digitale, il suo fondamento costituzionale e i caratteri specifici della capacità contributiva

Le fonti del diritto tributario, nazionali, di origine pattizia ed europea

Principi di tassazione dei redditi e territorialità nel diritto tributario

La crisi del nesso tra mercato di riferimento delle imprese digitali e luogo di tassazione del reddito prodotto

I lavori in ambito OCSE, l’action 1 BEPS, il Pillar one, il Pillar two

Le proposte di tassazione dell’economia digitale formulate in sede europea, in particolare la “Targeted solution” COM(2018) 148

 

PARTE SPECIALE

Le prime soluzioni adottate dall’Italia per la tassazione dell’economia digitale, la “web tax transitoria”, l’imposta sulle transazioni digitali

L’imposta sui servizi digitali – I.S.D.:

• Origine dell’imposta

• Presupposto

• Soggetti passivi

• Criticità ed aspetti operativi

• Obblighi strumentali e adempimenti dichiarativi

• Estensione della responsabilità d’imposta a soggetti diversi dal contribuente

• Controlli e riscossione

• Profili sanzionatori

• Deducibilità da IRES E IRAP dell’I.S.D.

• Profili IVA della circolazione dei big data

E. Della Valle - G. Fransoni, L'imposta sui servizi digitali, CEDAM, 2021 limitatamente ai capitoli I, III, IV, V, VIII, X, XI, XII, XIII, XIV, XV

L. Carpentieri, La crisi del binomio diritto-territorio e la tassazione delle imprese multinazionali, in Rivista di diritto tributario, 2018 (fasc. 4), pt. I, pagg. 351-391.

Nella sezione "materiali didattici" dell'insegnamento saranno inoltre rese disponibili due dispense, contenenti contributi dei Proff. Paparella e Perrone, gentilmente concesse dagli autori, che completano il materiale del corso.

I non frequentanti dovranno integrare su manuali istituzionali le nozioni specifiche che verranno sviluppate nelle lezioni (si consigliano A. Fantozzi-F. Paparella, Lezioni di diritto tributario dell'impresa, CEDAM, 2019 e F. Paparella, Lezioni di diritto tributario, CEDAM, 2021).

Semester

Exam type
Optional

Type of assessment
Oral - Final grade

Course timetable
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Download teaching card (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)